Spiaggia Mortelle di Messina – Recensione e Opinioni

Dopo avere attraversato lo stretto in direzione della Sicilia, una delle prime città che si incontrano è quella di Messina. Questa si trova, nello specifico, vicino all’estrema punta nordorientale della regione. Non è un caso, dunque, che il suo porto sia lo scalo ideale per traghetti che arrivano direttamente dal continente. Come la maggioranza parte dei maggiori centri siciliani, però, le sue origini sono nobili, visto che al momento della fondazione era una colonia greca cui è stato dato il nome prima di Zancle e poi di Messana.

La città e la zona circostante sono riuscite a ricostruirsi come un luogo moderno e in grado di accogliere alla perfezione l’arrivo dei molti turisti che, ogni stagione, scelgono le coste siciliane per le loro vacanze. Da un punto di vista strettamente paesaggistico e marino, dunque, Messina offre la possibilità di trascorrere una giornata al mare grazie alla spiaggia di Mortelle. Questa, oltre ad essere considerata uno dei lidi più noti della zona, mostra anche una certa comodità, visto che per raggiungerla, si devono percorrere solamente 14 chilometri dalla città. Nello specifico ci si deve dirigere verso nord.

La sua fama, però, si deve soprattutto al lungo tratto di spiaggia chiara mista a ghiaia, che permette di poter trovare il classico posto al solo anche durante i mesi di maggior intensità turistica. L’insieme, poi, è arricchito dal mare trasparente e da fondali che digradano dolcemente verso il fondo.

Per terminare, poi, la spiaggia di Mortelle presenta anche un certo numero di strutture attrezzate per accogliere i turisti. In questo luogo, dunque, è possibile affittare ombrelloni e lettini per trascorrere, nel modo più comodo, una giornata al sole. Per concludere la descrizione, poi, è fondamentale segnalare nelle estreme vicinanze anche un prezioso parcheggio.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *