Spiaggia Mongiove di Patti – Recensione e Opinioni

 

A non molti chilometri da Messina è possibile trovare un antico borgo di pescatori oggi diventato una meta turistica particolarmente interessante. Si tratta di Mongiove, piccolo centro abitato sorvegliato dal monte Giove e situato alle pendici di Tindari. A rendere ancora più prezioso questo luogo, poi, è la presenza della riserva naturale orientata Laghetti di Marinello. La zona si presenta ricca di ulivi e fichi d’india, elementi tipici della bellezza territoriale della Sicilia. A pochi chilometri da Mongiove, poi, nello specifico solamente uno a est del centro abitato, è possibile arrivare alla spiaggia omonima. Questa, in particolare, è caratterizzata dalla presenza di grotte e faraglioni posizionati a breve distanza dalla riva.

Dal punto di vista paesaggistico, ci si trova davanti ad una lunga spiaggia di sabbia chiara e ad un mare particolarmente cristallino e trasparente, soprattutto nei giorni in cui il poco vento non contribuisce a sollevare il fondo sabbioso. Come detto precedentemente, però, uno degli aspetti più interessanti di questa zona, soprattutto dal punto di vista territoriale, è la possibilità di visitare le suggestive grotte di Mongiove. In questo caso, però, è bene sapere che per ammirare da vicino la loro bellezza, è possibile muoversi solo via mare, visto il ritirarsi naturale della spiaggia.

Per questo motivo, se si vogliono alternare alcune ore di riposo sotto il sole alla scoperta del territorio, è consigliabile prendere parte a un’escursione sotto costa via mare nel tratto che va proprio dalla spiaggia di Mongiove a quella di Marinello. In questo modo, oltre ad avvicinarsi alle famose grotte, è possibile raggiungere anche i laghetti di Marinello, passando per Capo Tindari. Nella zona, poi, è possibile, notare anche un’alternanza di piccole spiaggette con ampie zone rocciose.

Oltre ai bagni di sole e alla scoperta del territorio, i pomeriggi presso la spiaggia Mongiove offrono un’altra possibilità molto interessante, soprattutto per chi proprio non ce la fa a rimanere sdraiato al sole. Ecco, dunque, che, per gli amanti dei fondali marini, è possibile praticare attività di immersione. In questo modo, con tanto di pinne e occhiali, si potrà osservare l’ambiente sottomarino senza dovere necessariamente immergersi completamente in profondità.

Read More

Spiaggia Lunga di Stromboli – Recensione e Opinioni

 

Quando si affronta la scelta del luogo dove andare a trascorrere la tanto attesa e meritata vacanza, spesso il dilemma è tra mare e montagna. Una volta dimostrata la propria propensione per le località marittime, si deve fare fronte anche ad una seconda scelta. Questa, in modo particolare, pone le sue basi sulla conformazione naturale dei luoghi che va ad incidere sul tipo di arenile e sulle acque in cui si sceglierà di immergersi. Ecco, dunque, che la maggioranza dei vacanzieri preferiscono l’immagine forse più fresca e rilassante di una spiaggia caratterizzata da fine sabbia bianca e da un fondale che degrada dolcemente. Nonostante questa scelta, grazie alla quale è possibile godere di una bellezza tropicale senza spostarsi dall’Italia, altri vanno deliberatamente alla ricerca di paesaggi più selvaggi, in grado di metterli in contatto diretto con l’asprezza della natura.

Per questo tipo di vacanzieri una delle mete più adatte sono le isole di origine vulcanica e, in modo particolare, Stromboli. Situata nell’arcipelago delle Isole Eolie, presenta invariabilmente un arenile brullo, composto da ciottoli scuri e da spiagge nere derivate dalle molte eruzioni vulcaniche che si sono succedute nei secoli. Questo aspetto così particolare, però, viene esaltato maggiormente in alcune zone più lontane dai centri abitati e turistici come, ad esempio, quella che viene definita la spiaggia Lunga di Stromboli. Questa si trova nella parte settentrionale dell’isola, vicino Piscità, e sembra rivaleggiare per bellezza con l’altrettanto apprezzata Forgia Vecchia.

Ciò che attira in questo luogo un determinato tipo di turismo, che non sente la necessità di particolari comodità, è l’immagine della spiaggia nera bagnata dal mare intensamente azzurro che bagna l’arcipelago delle Eolie.

Per concludere, poi, si aggiunge l’assenza di strutture di ricezione come bar o stabilimenti. In sostanza, dunque, si sconsiglia di avventurarsi se non si è disposti all’adattamento o non ci si trova nelle condizioni per immergersi in totale libertà nella bellezza della natura selvaggia.

Read More

Spiaggia Lido Signorino di Marsala – Recensione e Opinioni

 

Il Lido di Signorino rappresenta un vero fiore all’occhiello della zona. Questo tratto di spiaggia è rappresentato da un lungo arenile che costeggia proprio l’abitato. Questo, dunque, lo rende particolarmente facile ed agevole da raggiungere con i mezzi pubblici o in bicicletta.

Come il resto dei lidi, poi, anche in questo caso è possibile godere di una fine spiaggia bianca che fa acquisire al luogo un fascino particolare rispetto ad altre tipologie di arenili. A completare le caratteristiche naturali della zona, poi, contribuisce anche un’acqua azzurra e cristallina che, più di una volta, è stata annoverata tra le eccellenze italiane per limpidezza e pulizia.

A tutte queste caratteristiche, poi, si aggiungono anche altri elementi puramente organizzativi e di accoglienza, in grado di aumentare notevolmente l’apprezzamento dei villeggianti per il Lido Signorino di Marsala. Nello specifico si fa riferimento agli stabilimenti balneari che si trovano lungo questo tratto, in grado di offrire il giusto ristoro soprattutto alle famiglie. Proprio per questo motivo la spiaggia del Lido Signorino è stata insignita della Bandiera Verde. Per ottenere il titolo le spiagge devono presentare delle caratteristiche precise come, per esempio, acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia pulita per costruire castelli, bagnini, giochi colorati, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e la presenza nelle vicinanze di gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti.

Tutto questo, come abbiamo già detto, rende il Lido Signorino di Marsala particolarmente adatto alla vacanze in famiglia ma, al tempo stesso, crea dei piccoli inconvenienti. Il più importante di tutti, almeno per chi è alla ricerca di riposo e una certa dose di solitudine, è il sovraffollamento, soprattutto nel mese di Agosto.

Read More

Spiaggia Marinello di Oliveri – Recensione e Opinioni

 

La spiaggia Marinello di Oliveri si trova nella provincia di Messina ed è caratterizzata dalla presenza di particolari laghetti.

La formazione di questi laghetti si deve ai movimenti della crosta terrestre insieme ad un’azione marina in concomitanza con le correnti. In questo modo, dunque, la spiaggia Marinello di Oliveri presenta questi specchi di acqua la cui forma è destinata a cambiare in continuazione secondo il modo in cui il mare si va a insinuare nella baia. Non stupisce, dunque, che questo tratto di spiaggia, che si allunga verso Milazzo per circa due chilometri fino ad arrivare ai piedi della rocca dove sorgeva l’antica Tyndaris, sia molto apprezzata sia dalle persone del posto che dai turisti alla ricerca di un luogo veramente speciale per trascorrere le loro vacanze.

A fare aumentare l’apprezzamento nei confronti della spiaggia Marinello di Oliveri, poi, è anche il mare, cristallino ed eccezionalmente tiepido. La lingua di sabbia, poi, ha la capacità di proteggere il litorale e di andare a formare anche una sorta di piscina naturale. Per questo motivo, dunque, la zona si adatta alla perfezione alle esigenze delle famiglie. Da una parte, infatti, è possibile godere delle acque dei laghetti, più sicure e riparate, mentre dall’altra, chi si sente più sicuro nel nuotare, non si rinuncia certo al piacere del mare aperto.

Per tutte queste motivazioni morfologiche e per l’eccezionalità del paesaggio, la zona, compresa di spiaggia e laghetti, rientra nella zona della Riserva Naturale Orientata. Per chi fosse interessato a scoprire le sue bellezze naturali, si specifica che la riserva può essere visitata in più riprese, visto che si estende per 378 ettari. Questo vuol dire, inoltre, che è necessario camminare molto sulla sabbia e sotto il sole. Ecco, perché, è fondamentale munirsi di cappello, borraccia e scarpe comode.

Read More

Spiaggia Marina di Palma di Montechiaro – Recensione e Opinioni

 

La provincia di Agrigento è considerata una delle più prolifiche del territorio siciliano per quanto riguarda le bellezze naturali incastonate a pochi chilometri da città dalle radici antiche. Tra queste spicca la spiaggia di Marina di Palma di Montechiaro.

Ecco, dunque, che per chi sta progettando una vacanza in grado di accomunare cultura e natura, questa zona sembra essere la meta giusta da raggiungere. L’aspetto puramente naturale, come risulta essere stato già anticipato, poi, è rappresentato dalle spiagge che caratterizzano le coste. Queste, con precisione, si estendono nella parte centro meridionale della Sicilia a soli 4 km a sud dal centro di Palma di Montechiaro. In questo caso ci si trova davanti a delle spiagge dalla conformazione particolare, visto che alternano sabbia e ciottoli, presentando così un fondale misto.

La posizione così particolare, ossia tra frangiflutti proprio sotto il centro abitato di Marina di Palma, hanno reso questo tratto di spiaggia particolarmente frequentato, soprattutto dalle famiglie con bambini piccoli che non rinunciano ad avere la comodità del centro abitato a pochi chilometri di distanza.

Questa ubicazione, però, potrebbe causare un aspetto negativo, soprattutto durante l’alta stagione. In modo particolare ci si riferisce a un centro sovraffollamento nei mesi in cui si regista un aumento del turismo in tutta la regione. Proprio per far fronte alle necessità dei vacanzieri, poi, il litorale è ben attrezzato per rispondere a varie esigenze. A questo punto, dopo aver goduto pienamente di una giornata di sole e di mare cristallino, che caratterizza la zona, non c’è nulla di meglio del trascorrere una serata a Palma di Montechiaro per una cena a base dei prodotti tipici siciliani.

Read More