Cala Tramontana di Pantelleria – Recensione e Opinioni

Posizionata sulla costa orientale dell’isola di Pantelleria, Cala Tramontana costituisce, insieme all’Arco dell’Elefante e a Cala Levante una tra le località balneari più frequentate sia per la bellezza stupefacente del paesaggio e dell’acqua che per la facilità di accesso.

L’accesso al mare è comodo e la zona si presenta particolarmente adatta anche ai bambini grazie alla presenza in loco di alcune piattaforme in cemento realizzate apposta per sopperire alla scomodità della scogliera. Il fondale degrada dolcemente e consente anche a nuotatori poco esperti di praticare piacevoli immersioni nelle acque limpide e cristalline. Cala Tramontana, con il suo specchio di mare protetto, permette a chiunque la possibilità di avvicinarsi e tuffarsi in acque contaminate contornati da una spiaggia vulcanica e brillante e da una natura rigogliosa.

Le due enormi pareti laviche che delimitano Cala Tramontana stanno attorno ad una franata che termina a 28 mt in un letto di sabbia fine e bianchissima. Immergersi per scoprire le due pareti e la franata che le circonda è qualcosa assolutamente da fare per vivere un’esperienza straordinaria nell’isola di Pantelleria.

La cala offre una scenografia unica e risulta essere caratterizzata anche da una Buvira con acqua tiepida. Le buvire, dall’arabo buir ovvero fonte, sono sorgenti di acqua salmastra che hanno origine dall’incontro di acqua marina e acqua piovana. Un tempo le buvire costituivano le principali fonti di acqua per usi non alimentari.

Cala Tramonta è facile da raggiungere in quanto è segnalata e sulla litoranea si trovano le indicazioni senza alcuna difficoltà. Per arrivare, basta imboccare dalla perimetrale un’unica strada che si biforca solo nella parte terminale. Si giunge alla spiaggia con una discesa finale piuttosto ripida.

La cala è priva di servizi ma da giugno a settembre è in funzione un bar con ristorante. Inoltre, è particolarmente frequentata per gli splendidi fondali e la possibilità di fare fantastiche immersioni. Già a partire dalla superficie ci si può accorgere come non serve andare troppo in profondità per ammirare la bellezza delle meraviglie marine e i pesci che popolano questa bellissima cala. All’inizio dell’immersione, quindi a una profondità di 10 o 40 metri, la visibilità è ottima e si possono ammirare saraghi, dentici e ricciole. L’ambiente marino è delimitato da due pareti rocciose dalla colorazione nera ebano e la loro altezza sono soggetti ideali per fare splendide foto.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *