Spiaggia Pollina di Cefalù – Recensione e Opinioni

La storia di Cefalù è legata in modo quasi indissolubile al mare e, grazie a questo elemento, è andata evolvendosi anno dopo anno. Traendo ispirazione da fatti storici, infatti, si ricorda che, proprio dall’acqua che bagna la Sicilia, sono arrivati i greci, cui si deve la fondazione di Cefalù. Oltre a questo, poi, il mare ha rappresentato una fonte di fortuna economica, visto che ha posto le basi per la crescita del commercio e lo sviluppo del turismo. Due aspetti, questi, che hanno tratto maggior forza dalla bellezza naturale della costa e dalle ricchezze culturali che caratterizzano la città di Cefalù.

Tra i tesori preziosi di questo luogo ci sono anche le sue spiagge, che rappresentano un vero e proprio fiore all’occhiello. Tra tutte brilla quella di Pollina che, oltre all’effettiva bellezza del suo paesaggio, offre anche un’ottima offerta per quanto riguarda il divertimento al calare del sole.

Questa si trova a 11 chilometri dal centro di Cefalù e, per essere raggiunta, si deve percorrere un tratto di litorale particolarmente spettacolare. La Statale 113, infatti, costeggia il mare dall’alto, offrendo un paesaggio mozzafiato. Per questo motivo si consiglia, dove è possibile, di accostare e spendere alcuni minuti in una semplice e rilassante contemplazione. Dopo essersi riempiti gli occhi con tanta vastità, è il caso di rimettersi in macchina e arrivare a Pollina. Risulta essere necessario parcheggiare in un piazzale situato poco prima di arrivare a Finale di Pollina. Per arrivare in spiaggia, infatti, si deve procedere a piedi percorrendo un sentiero che si trova a sinistra del parcheggio. La strada è facilmente riconoscibile, visto che è caratterizzata da alcuni murales.

Una volta giunti alla fine del sentiero si viene accolti da un arenile piuttosto ampio costituito da sabbia e ghiaia fine, bagnata da un mare eccezionalmente cristallino. Unico aspetto negativo, nel caso in cui si sia alla ricerca di riservatezza e tranquillità, è proprio l’affollamento cui è sottoposta la spiaggia di Pollina durante i mesi di alta stagione, ossia Luglio e Agosto. A incontrarsi lungo le sue rive sono soprattutto i più giovani che, in questo luogo, sono sicuri di trovare il giusto svago. Il litorale di Pollina, infatti, è conosciuto come una terra di divertimento assicurato. Per partecipare alla festa, infatti, basta attendere il tramonto. In questo momento della giornata, dopo aver trascorso ore sotto il sole o accarezzati da acque cristalline, sulla Spiaggia di Pollina si accendono i falò e si alza la musica per far iniziare la festa. La situazione, però, cambia immediatamente non appena si entra nella bassa stagione. In quel periodo, infatti, complice un clima ancora caldo, è possibile godere del luogo immersi nella tranquillità e in un certo isolamento.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *