Spiaggia Poliscia di Licata – Recensione e Opinioni

La Sicilia offre dei paesaggi spesso caratterizzati da una bellezza dal sapore antico e dall’impatto struggente. A rendere possibile questo insieme di diverse sensazioni contribuisce soprattutto un binomio di sicuro effetto tra i resti di un passato archeologicamente importante e lo splendore di una natura, che sembra aver benedetto in modo più deciso proprio questa regione. Ovviamente, come accade per qualsiasi altro territorio, alcune zone godono di un favore maggiore rispetto ad altre ma, viaggiando nella regione è veramente difficile riuscire a stilare una classica tra le sue bellezze e le diverse emozioni provate.

Dato per scontato questo, però, uno dei fiori all’occhiello della Sicilia, soprattutto per chi ama il mare, è la spiaggia di Poliscia. Questa si trova, nello specifico, nella zona di Licata, ossia nella parte meridionale della regione, subito dopo quella di Mollarella.

A rendere questo sito così apprezzato dai turisti e dalla popolazione locale è, soprattutto, la sua bellezza che trae forza dalla vastità dell’arenile composto dall’unione tra una fine sabbia dorata e le scogliere, che la cingono alle estremità. Oltre a questi aspetti puramente territoriali, la spiaggia di Poliscia vanta un passato importante per essere stata teatro di alcuni fatti storici particolarmente rilevanti. I primi ad accendere i riflettori su questa zona sono stati propri gli antichi greci. Questi, infatti, nei pressi della spiaggia di Poliscia, hanno insediato una Polis. Dai fasti del passato più antico, poi, la zona è entrata nel cuore della Storia Contemporanea. In questo luogo, infatti, nel luglio del 1943, sono sbarcate le forze armate anglo americane dell’operazione Husky. Si tratta di un’azione importante per le sorti del secondo conflitto mondiale, visto che proprio con questa si è dato inizio all’avanzata e alla conquista da parte degli alleati.

Tornando a oggi, la spiaggia di Poliscia non sembra portare segno di questi eventi ma, con la sua bellezza rassicurante, è diventata uno dei luoghi preferiti per chi desidera vivere il mare con tranquillità e comodità. Qui, infatti, sono presenti delle strutture di accoglienza ben organizzate, grazie alle quali i turisti possono godere di tutte le comodità necessarie. Completano, poi, gli aspetti positivi di questa zona la presenza di un’acqua cristallina, grazie alla quale è possibile ammirare un fondale che degrada dolcemente in profondità. Chiudiamo con un’unica accortezza, ossia evitare l’arenile nei giorni in cui soffia il vento di Ponente o il Maestrale. In entrambi i casi, infatti, la spiaggia potrebbe diventare poco accogliente a causa di una vera e propria tempesta di sabbia.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *