Spiaggia Plag’e Mesu di Gonnesa – Recensione e Opinioni

Posizionata sulla Costa Verde Iglesias, lungo il litorale sud occidentale della Sardegna, nel comune di Gonnesa, si trova la spiaggia di Plag’e Mesu, che è anche considerata una delle spiagge più belle di tutta isola. Si tratta di una spiaggia magnifica, caratterizzata da un fantastico e ampio arenile lungo oltre 4 chilometri, che collega Porto Paglia con Funtanamare. Plag’e Mesu di Gonnesa, il cui nome significa spiaggia di mezzo, sta infatti proprio al centro del golfo di Gonnesa e insieme alle due spiagge adiacenti forma un unico arenile.

La sabbia chiara, bianca, compatta e a grani medi è lambita da un mare limpido e cristallino, che assume tutte le meravigliose sfumature cangianti del verde. I fondali sono sabbiosi e di media profondità, digradanti dolcemente verso il largo e a tratti interrotti da rocce e scogli. Dalla spiaggia si può ammirare lo spettacolo mozzafiato del faraglione più famoso della Sardegna, il Pan di Zucchero. Il luogo è mediamente frequentata nel periodo estivo ma non risulta mai troppo affollato, neanche in alta stagione e risulta essere possibile trascorrere ore di piacevole tranquillità e riposo.

Per raggiungere la Spiaggia Plag’e Mesu di Gonnesa da Cagliari è necessario dirigersi lungo la Strada Statale 130 in direzione di Iglesias e prendere l’uscita per Gonnesa imboccando la Strada Statale 126. Proseguire sempre dritto senza entrare nel paese e seguire le indicazioni verso il mare. Sulla destra si troverà l’incrocio segnalato per Plagemesu, imboccare questa strada e procedere sino all’area di sosta.

Sulla spiaggia sono presenti numerosi servizi tra cui punti ristoro, bar, ristoranti. Vi è anche la possibilità di noleggiare attrezzature da spiaggia come natanti, ombrelloni, sdraio e lettini. La spiaggia è dotata anche di un ampio e comodo parcheggio per la sosta delle auto. Frequentemente battuta dal maestrale, è meta molto amata dai surfisti, dai windsurfisti che vanno a caccia di onde per eseguire le loro acrobazie.

In questa sezione ci sono anche numerosi esempi di archeologia industriale come quella del Villaggio Normann, ma anche l’attività carbonifera di Monte Sinni, l’unica ancora attiva in Italia, attira curiosità e interesse. Da visitare anche l’antica Tonnara di Porto Paglia, oggi riconvertita a struttura ricettiva e posizionata nell’area soprastante l’omonima spiaggia.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *