Spiaggia Guitgia di Lampedusa – Recensione e Opinioni

Lampedusa, isola che fa parte dell’arcipelago delle Pelagie in Sicilia, continua a mantenere intatta la sua bellezza, rimanendo una delle mete preferite dal popolo dei vacanzieri. Lampedusa può vantare una storia molto antica. Qui, infatti, hanno sostato molto a lungo varie popolazioni tra le quali i Fenici, i Greci, i Romani e gli Arabi. Questi ultimi, poi, avevano creato una vera e propria colonia con tanto di governatore, mentre i Romani avevano impiantato sull’isola uno stabilimento per la lavorazione del pesce e la produzione del garum, ossia una salsa di pesce particolarmente apprezzata in quel tempo.

Da quel momento, però, l’isola ha vissuto un lungo momento di tranquillità prima di tornare al centro di una nuova ondata migratoria. A stabilirsi sulle sue coste questa volta furono i francesi che, nel 1760 colonizzò insieme ad un gruppo di maltesi. Con l’unione d’Italia, poi, l’isola viene trasformata in una colonia penale, soppressa nel secolo successivo. Da quanto detto fino a questo momento, dunque, è chiaro che la storia di questo luogo è antica e certo non estranea all’arrivo di nuove etnie. Come abbiamo accennato all’inizio, però, dagli anni sessanta in poi, la fama e la notorietà di Lampedusa è stata costruita soprattutto sulla bellezza delle sue spiagge.

Oltre a quella del Coniglio, contribuisce al pregio naturalistico dell’isola anche la spiaggia Guitgia. Si tratta, probabilmente, della più famosa e del litorale maggiormente apprezzato da parte dei turisti e, soprattutto, delle famiglie. A rendere il luogo così apprezzato e attraente, oltre all’estensione di fine sabbia bianca, contribuisce anche la sua collocazione strategica.

La spiaggia di Guitgia, infatti, si trova incastonata nel porto della baia del porto di Lampedusa ed è facilmente raggiungibile grazie ai mezzi pubblici. Oltre a questo, poi, l’incredibile bellezza del litorale, cui contribuisce anche un mare turchese e cristallino, sembra adattarsi alla perfezione alle esigenze delle famiglie soprattutto per i molti servizi di cui dispone tra alberghi, negozi e locali. Nel caso, poi, si pernotti all’interno del centro abitato, la spiaggia è raggiungibile in pochi minuti anche a piedi. Unica avvertenza negativa riguarda solamente le giornate in cui soffia lo scirocco. Per il resto la spiaggia di Giutgia è ampiamente frequentata per un lungo periodo dell’anno, complice anche il clima particolarmente benevole della Sicilia, che va dal mese di aprile a quello di ottobre.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *