Spiaggia Fontane Bianche di Siracusa – Recensione e Opinioni

Per chi concepisce la vacanza come un’alternanza di momenti ed esperienze diverse dove, per esempio, trascorrere del tempo visitando un centro artistico e culturale di particolare rilievo e, il giorno successivo, riposarsi tranquillamente sotto il sole godendo della bellezza di qualche spiaggia, alcune zone della Sicilia sembrano offrire la soluzione migliore.

Una di questa, per esempio, è quella costituita da Siracusa e la sua rinomata spiaggia Fontane Bianche. In questo modo, infatti, è possibile alternare la visita alla città, con la scoperta di quelle che vengono inserite tra le spiagge più belle di tutta la Sicilia. Il litorale delle Fontane Bianche, infatti, si trovano ad appena 15 chilometri da Siracusa e prende il nome proprio dalla presenza di fontane di acqua dolce che caratterizzano tutta la zona. Da sempre al centro dell’interesse dei turisti, queste spiagge vengono addirittura definite come i Caraibi del Mediterraneo. Nome, questo, che deriva proprio dalla sabbia candida estesa per oltre 3 chilometri.

La bellezza naturale di questa zona, poi, è arricchita ulteriormente anche da una distesa di acqua cristallina i cui fondali, ovviamente, presentano lo stesso biancore della spiaggia. Tutte queste caratteristiche hanno trasformato il tratto di Fontane Bianche in un luogo particolarmente apprezzato dagli appassionati di pesca.

Se, invece, si apprezza sentire il vento tra i capelli mentre si cavalcano le onde, la zona si presta alla perfezione al surf o all’esplorazione con barche a vela per scoprire calette solitarie e nuovi scorci. La spiaggia Fontane Bianche, però, si presta alla perfezione anche alla pratica di un’altra disciplina particolarmente apprezzata dal popolo dei vacanzieri, l’ozio completo e totale. Per svolgerla al meglio è necessario avere a disposizione le condizioni favorevoli come, per esempio, un luogo esteticamente apprezzabile, tranquillità e un mare azzurro dove potersi immergere per riprendersi dalla faticosa pratica della tintarella. Tutti elementi che è possibile rintracciare nella zona di Fontane Bianche, dove i turisti più pigri hanno la possibilità di scegliere tra tratti di spiaggia libera ed altri attrezzati con dei comodi lettini.

Dopo avere trascorso l’intera giornata al sole o impegnati in esplorazioni marine, però, è consigliato di rimanere fino al calare del sole per potere godere di uno dei tramonti siracusani più belli e suggestivi.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *