Cala Rotonda di Favignana – Recensione e Opinioni

Posizionata nella zona occidentale dell’isola Favignana, la più grande e più importante dell’arcipelago delle isole Egadi, Cala Rotonda è una baia fatta di rocce, che deve il suo nome alla sua forma quasi sferica. Inserita nella mappa delle spiagge più belle di Favignana, la cala è caratterizzata dalla presenza di un arco noto come Arco di Ulisse, frutto di un’erosione data dal vento e dalla salsedine, e all’interno del quale ci sono piccole spiaggette facilmente raggiungibili a piedi e grotte suggestive raggiungibili a nuoto.

La rada presenta numerose rocce affioranti e a causa dei fondali bassi, bisogna ormeggiarsi al largo, anche se c’è un’ottima protezione dai venti e dalle correnti perché la costa è abbastanza alta e rocciosa. La spiaggia è formata da sabbia e da tantissimi ciottoli e risulta essere lambita da acqua trasparente e calda, con un fondale regolare e stupende tonalità di azzurro. Il mare è totalmente incontaminato e si possono ammirare numerosi specie di pesci anche vicini alle coste.

Cala Rotonda è raggiungibile partendo dal centro di Favignana, basta prendere la strada provinciale punta Sottile, che si snoda ai piedi del monta santa Caterina, e poi seguire le indicazioni per Cala Rotonda. Giunti al parcheggio situati nei pressi baia è possibile lasciare l’auto, la bici o il motorino. Per arrivare in spiaggia occorre fare un tratto a piedi, sono circa 5 minuti di cammino. Per proseguire con facilità, è consigliabile portare anche le scarpette per camminare sugli scogli, dal momento che la spiaggia è inserita in un contesto geografico roccioso.

Cala Rotonda non è una spiaggia attrezzata e quindi è necessario portare tutto l’occorrente per trascorrere qualche ora in questo angolo di paradiso. Oltre alle immersioni, nella rada di cala Rotonda si può fare il bagno e prendere il sole, preferibilmente rimanendo in barca, almeno nelle giornate in cui la spiaggia è così affollata da non esserci un angolo libero.

Suggestiva è una grotta che si trova alla profondità di circa 8 metri e risulta essere molto frequentata dagli appassionati di immersioni. L’ingresso della grotta è in mare e per visitarla bisogna immergersi e proseguire all’interno di un canale lungo circa 30 metri che finisce in una pozza nella scogliera della cala. Un altro punto di immersione molto interessante è la secca del Toro, riservata ai più esperti a causa dell correnti.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *