Cala Moresca di Golfo Aranci – Recensione e Opinioni

Posizionato a pochi chilometri dall’uscita del centro abitato di Golfo Aranci, esattamente lungo la costa nord orientale della Sardegna, cala Moresca è una piccola baia con due piccole spiagge che si aprono in una piccolissima insenatura naturale posta ai piedi del promontorio di Capo Figari. Il nome Moresca deriva da morus, infatti, nel lontano passato, questa zona era soggetta a incursioni saracene e nel tempo il nome ha caratterizzato questo luogo.

Le due calette di sabbia fine e dorata, deliziose e incantevoli, sono immerse in una natura ancora selvaggia e incontaminata, e sono lambite da un mare profondo dallo strabiliante color smeraldo che ricorda i colori meravigliosi delle acque dei paradisi tropicali. Il contrasto con il colore degli scogli e delle rocce chiare è spettacolare, e a questo si aggiunge il verde splendente della rigogliosa pineta posta alle spalle dell’arenile, che offre un po’ di ristoro durante le ore più calde e afose della giornata. La vegetazione mediterranea ospita diverse specie protette tra cui mufloni e falchi pellegrini. I fondali marini sono ricchi di una fauna ittica piuttosto variegata e la spiaggia è luogo ideale anche per gli appassionati di immersioni.

Cala Moresca di Golfo Aranci è raggiungibile da Olbia percorrendo la SP 82 in direzione Golfo Aranci porto. Dopo aver oltrepassato il passaggio a livello svoltare a destra e proseguire dritto ancora per 2,5 km circa, i cui buona parte strada sterrata. Risulta essere vietato raggiungere la Cala con veicoli a motore. La strada termina nei pressi di Cala Moresca per cui anche le altre spiagge nelle vicinanze si possono raggiungere soltanto a piedi o con la barca.

La spiaggia dispone di un ampio parcheggio ma sono assenti i servizi. Invece, in questo luogo In questo ancora incontaminato, si trova una fornace ormai in disuso, una sorta di reperto di archeologia industriale, che in passato veniva utilizzata per la produzione di calce. Nei pressi dell’arenile è anche presente una mulattiera da cui si può salire fino al vecchio semaforo della marina militare ubicato a circa 340 mt di altezza da cui si gode una vista mozzafiato sull’isolotto di Figarolo, di origine calcarea e che, nel suo punto più alto, supera i 130 metri.

Mare
Spiaggia
Servizi
Media

Inserendo una recensione confermi di avere letto e accettato la pagina privacy del sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *